25-04-2017

Arrestati a Pozzallo 5 giovani per spaccio

1 (13)I Carabinieri, in due distinte operazioni, hanno arrestato 5 persone di età compresa tra i 18 ed i 21 anni, sorpresi con numerosi grammi di sostanze stupefacenti del tipo “hashish” e “marijuana”. Il primo blitz è scattato intorno alle 18 di lunedì, quando i militari dell’Arma hanno perquisito un garage dove erano appena entrati tre giovani e trovato circa 150 grammi di marijuana, in parte suddivisi in numerose singole dosi pronte per lo spaccio, la somma di 50 euro in banconote di piccolo taglio e materiale per il confezionamento, la pesatura ed il taglio della sostanza, il tutto nascosto all’interno di un barattolo vuoto di vernice.  I tre pozzallesi, tutti incensurati, C.S., classe 97, L.D., classe 96 e S.S., classe 98, sono stati sottoposti agli arresti domiciliari. Il secondo blitz antidroga dei Carabinieri è scattato intorno alle 23 di lunedì sera nei pressi di una piazzetta del centro. I militari dell’Arma hanno perquisito una coppia di giovani fidanzati: la ragazza è stata trovata in possesso di un coltello a serramanico con la lama intrisa di hashish e di due dosi della medesima sostanza. Nell’abitazione in cui convivono i due giovani i Carabinieri hanno trovato 90 grammi di hashish, 6,5 grammi di marijuana, materiale vario per il taglio, la pesatura ed il confezionamento della sostanza e la somma in contanti di 700 euro circa in banconote di varo taglio, verosimilmente provento dell’attività di spaccio. I due pozzallesi, incensurati, A.G., classe ’95 e M.A., classe ’98, sono stati sottoposti agli arresti domiciliari.

BASKET FEMMINILE SERIE A,  SCHIO VINCE ANCORA A RAGUSA ED ELIMINA LA PASSALACQUA

larkinsSchio vince gara 4 e centra la finale playoff, nella quale sarà opposta a Lucca nella serie al meglio delle 5 partite. Dopo avere pareggiato i conti al Palaromare, Ragusa ha ceduto infatti le due partite casalinghe alle campionesse d’Italia. Stagione finita, dunque, per la Passalacqua, che da qui a poco ricomincerà a programmare il prossimo futuro. Per i bilanci, come detto dallo stesso presidente Gianstefano Passalacqua al termine dell’incontro di ieri, ci sarà tempo. Intanto, coach Recupido fa una prima analisi generale: “Subito dopo la partita – dichiara – ho ringraziato le ragazze, soprattutto quelle che hanno giocato meno, come Nicholls, Bagnara e Brunetti, per la dedizione e la professionalità che hanno dimostrato lungo tutto il campionato. L’unico rammarico che mi porterò è quello che avremmo potuto crederci un po’ di più e invece non abbiamo avuto abbastanza fiducia nelle nostre possibilità e nelle nostre qualità”.

San Giorgio, al Duomo di Ibla la celebrazione

San Giorgio martire a Ragusa particolare del simulacroLa benedizione di San Giorgio martire è ricaduta, ancora una volta, su tutta Ragusa. Perché il santo possa fungere, sempre, da supporto e da guida, così come è stato nei 374 anni in cui ha ricoperto il ruolo di glorioso patrono della città. Un rito tornato a perpetuarsi, domenica sera, al termine della solenne concelebrazione eucaristica tenutasi al Duomo. La funzione religiosa è stata presieduta dall’arcivescovo emerito di Agrigento, mons. Carmelo Ferraro. Alla cerimonia, a cui hanno partecipato numerosi sacerdoti, hanno presenziato le autorità civili e militari del territorio. Non ha voluto mancare neppure stavolta il prefetto di Ragusa Maria Carmela Librizzi. C’erano anche il comandante provinciale dei carabinieri, Federico Reginato, il vicesindaco, Massimo Iannucci, il presidente del Consiglio comunale, Antonio Tringali. Nella sua omelia, mons. Ferraro ha fatto specifico riferimento alla testimonianza della fede fornita dal cavaliere San Giorgio. Una testimonianza della fede che deve caratterizzare la vita di ciascun cristiano. E’ stata quindi ripercorsa la vita del santo cavaliere di cui sono state tratteggiate le paure umane a cui ha, però, fatto da contraltare una grande forza spirituale.Numerosi, anche in questa occasione, i fedeli presenti al Duomo che hanno così avuto modo di onorare il santo cavaliere in attesa della festa esterna che, quest’anno, si terrà il 26, 27 e 28 maggio. Al termine della cerimonia religiosa l’arcivescovo Ferraro ha partecipato a un momento di fraternità con il parroco, don Pietro Floridia, e con i componenti del comitato dei festeggiamenti.

LA BALLERINA RAGUSANA AURORA LICITRA PROTAGONISTA IN FRANCIA DE “LA JEUNE FILLE ET LA MORT”

1484569477353La giovane ballerina Aurora Licitra applaudita all’Opera di Massy  dove si è esibita nel ruolo di protagonista ne “La jeune fille et la mort” di Schubert  con la Compagnia di  Julien Lestel, direttore, coreografo e ballerino. La prima di questa bellissima opera di Schubert è stata il 18 aprile con replica il 19 ed il teatro de l’Opera ha registrato il sold out. Gli applausi per Aurora, nonché per l’intero corpo di ballo,  non si sono fatti attendere .  Un grande successo e Aurora ne è stata la protagonista.  Aurora Licitra è di Ragusa ma lavora in Francia ormai da 7 anni . Al pubblico ragusano è stata presentata anche la scorsa estate in occasione del Premio Ragusani nel mondo, dove insieme al fratello Maurizio si è esibita per la serata. Il debutto dell’opera è stato un grande successo grazie all’interpretazione magistrale sia della giovane Aurora che di tutto il corpo di ballo. Anche di questo ha parlato la critica francese , aggiungendo un grande riconoscimento per tutta la Compagnia:  “Artisti al meglio della loro forma.. un balletto molto bello dal romanticismo esacerbato che fa onore al suo autore”.  Aurora Licitra ha frequentato il Teatro Alla Scala di Milano di cui fa parte del corpo di ballo.  E ’ballerina presso il Teatro Massimo di Palermo ed è stata ballerina presso il Teatro dell’Opera di Roma, l’Università della Musica e del teatro di Lipsia.

 APPELLO DELL’ ANPI PER IL 25 APRILE

25-aprile-1945-pavia-01Il 25 aprile è la festa di tutte le italiane e gli italiani. Delle loro radici e del loro futuro. Ricordiamo i combattenti per la libertà, i loro sogni di democrazia, uguaglianza e felicità, il portare avanti con coraggio e tenacia la loro speranza di un Paese civile, giusto, solidale. Festeggiamo la Costituzione nel 70° anniversario della sua approvazione. Quello straordinario lavoro di concordia e responsabilità che condusse alla scrittura delle regole e della sostanza democratica della vita collettiva. Principi e valori realizzati solo in parte se guardiamo alla situazione complessiva dell’Italia dove un diritto elementare, come quello al lavoro, in particolare per i giovani, è disatteso, dove l’attuale modo di far politica per lo più allontana, invece di stimolare e promuovere la partecipazione popolare, dove l’orizzonte antifascista non è ancora pienamente patrimonio dello Stato in ogni sua espressione. Dobbiamo essere uniti e tanti. A trasmetterci la voglia di essere parte attiva dell’irrimandabile processo di attuazione integrale della Costituzione, di contrasto ai troppi neofascismi che impazzano nelle strade e per il web illudendo una parte delle giovani generazioni, di costruzione di una diffusa e forte cultura del dialogo, della solidarietà, della pace. Dobbiamo darci appuntamento per tutti i giorni a venire. Il 25 aprile rappresenti un impegno quotidiano a sentirci una comunità in marcia verso una democrazia realizzata fino in fondo. Con l’entusiasmo e le capacità di ognuno.
Buona Liberazione!

 

Super CamCom del Sud-Est, sen. Mauro: Se Catania sarà autonoma dovrà esserlo anche Ragusa

giovanni-mauro“Se risultasse vero, come ho motivo di credere, che il ministro allo Sviluppo Economico Calenda intende interrompere la procedura di accorpamento delle Camere di Commercio di Ragusa, Catania e Siracusa, concedendo però l’autonomia alla sola CamCom etnea con la conseguente unificazione dell’ente camerale di Ragusa a quello di Siracusa, allora la provincia iblea dovrà assolutamente pretendere d’essere autonoma”. Lo dichiara il sen. Giovanni Mauro, commissario di Forza Italia per la provincia di Ragusa. “L’ipotesi di fusione dei due enti è sbagliata – spiega – perché i due territori non sono omogenei tra loro, ma sono caratterizzati da profonde diversità: quello ragusano con quello aretuseo non ha nessuna affinità di carattere economico, essendone il tessuto completamente diverso, e anche i numeri sono differenti. Ragusa possiede più aziende iscritte ai registri rispetto a Siracusa e non si capirebbe, infatti, la ragione per la quale la Camera di Commercio col maggior numero di iscritti dovrebbe risultare accorpata a quella con un numero inferiore. Anche la salute economica di cui godono le casse dei due enti è profondamente diversa: l’ente di Ragusa è assai più in salute della CamCom di Siracusa”.  “Rivolgo un appello, dunque – continua Mauro – a tutte le associazioni di categoria, evidenziando il disagio che si crea per i nostri operatori economici, e che già è creato in questo periodo di stallo, nel non avere un proprio ente camerale sia per quel che concerne l’operatività quotidiana sia dal punto di vista della costruzione e consolidamento del modello di crescita e di sviluppo del territorio. Abbiamo già visto, con la disastrosa soppressione delle Province Regionali, cosa vuol dire sottrarre a un’intera area un ente di coordinamento e non credo sia possibile restare a guardare mentre si consuma lo stesso errore”.

La Koizumi Scicli alla Dynamic Cup di Judo

Una parte della Koizumi ScicliA Catania si è svolta la prima tappa del “Grand Prix Sicilia Esordienti A e B” e la “Dynamic Cup – Gran Prix Italia” terza importante prova del circuito Nazionale Grand Prix Italia e valida per la conquista di punti per la ranking list Nazionale che ha visto la partecipazione di 377 atleti provenienti da tutta Italia. Gli atleti della Judo Club di Koizumi Scicli del M° Maurizio Pelligra hanno dato vita a combattimenti spettacolari portando la società sciclitana sul grandino più alto del podio come prima società juniores. Nella categoria cadetti si sono piazzati: Cicciarella Filippo (cat. 60 Kg.) secondo; Donzella Giovanni (cat. 66 Kg.) primo; Portelli Vincenzo (cat. 55 Kg.) settimo. Nella categoria Grand Prix Italia Junior si sono classificati: Allibrio Simone (cat. 66 Kg.) primo; Causarano Alessandro (cat. 66 Kg.) terzo; Carnemolla Andrea (cat. 66 Kg.) settimo; Mililli Daniele (cat. 73 Kg.) primo; Scivoletto Andrea (cat. 73 Kg.) quinto; Donzella Mariaclara (cat. 52 Kg.) prima. Nella categoria Grand Prix Sicilia Esordienti A/B si sono classificati: Agosta Matteo esordiente A (cat. 36 Kg.) terzo; Donzella Melania (cat. 40 Kg.) terza. Per gli esordienti B Pelligra Vincenzo (cat. 55 Kg.) primo; Verdirame Raffaele (cat. 73 Kg) primo; Fidone Francesco (cat. 73 Kg.) secondo; Carbone Mattia (cat. 73 Kg.) terzo. Grande soddisfazione quella del M° Maurizio Pelligra e degli istruttori Iacono Vincenzo, Cottone Amedeo e Parisi Vincenzo. Prossimo appuntamento a Martina Franca (TA) il 29 e 30 aprile per il “Trofeo Italia 2017”.

Linea urbana festiva per Ibla il 25 aprile

astL’Ast comunica che, in occasione della festività del 25 aprile, per Ibla sarà attiva la linea giornaliera come previsto dai turni domenicali. Pertanto dalle ore 8.00 alle ore 20.00, con cadenza oraria, gli autobus urbani collegheranno i due centri cittadini, con capolinea a Piazza Zama per Ragusa Superiore e al Giardino Ibleo per Ragusa Ibla. Si comunica altresì che dalle ore 20.00 alle ore 24.00 la frequenza della corsa sarà di 45 minuti e che l’ultima corsa utile partirà a mezzanotte dal Giardino Ibleo.

VILLA MARGHERITA RAGUSA: NONOSTANTE IL DIVIETO SI GIOCA A PALLA

Aiuole malridotte“Da qualche giorno ho avuto modo di notare una serie di strani episodi all’interno della Villa Margherita, nel centro della città superiore di Ragusa. Alcuni ragazzini, noncuranti del divieto riguardante le zone attrezzate a verde, giocano a palla proprio sulle aiuole, calpestandole e rovinandole. Ma perché nessuno controlla?”. E’ l’interrogativo sollevato dal consigliere comunale del Movimento Civico Ibleo, Gianluca Morando, e girato alla Giunta municipale. “E’ ovvio che i giovani – sottolinea Morando – debbano avere i loro spazi per potersi esprimere in momenti ludici come le partite di pallone. Ma certo questo non deve avvenire a scapito di altri spazi che dovrebbero essere ben gestiti a vantaggio di tutta la comunità”.

ARRESTATO UN TIFOSO CATANESE IN TRASFERTA A MODICA PER VIOLAZIONE AL DASPO

modica calcio 11 01Domenica pomeriggio la Polizia, in occasione dell’incontro di calcio che si è svolto in  campo neutro presso lo stadio comunale “Caitina” tra l’Atletico Catania e le Aquile Calatine, ha tratto in arresto il tifoso catanese C.M. di anni 54,  per violazione del divieto di accesso ai luoghi ove i si svolgono manifestazioni sportive. L’uomo in occasione dell’incontro di calcio tra le squadre Città di Ragusa e Atletico Catania disputatosi il 5 febbraio scorso a Ragusa, si era reso responsabile di comportamenti illeciti che avevano rischiato di minare il regolare svolgimento della disputa sportiva e per i quali lo stesso veniva denunciato all’Autorità Giudiziaria. Conseguentemente a tali fatti reato il Questore di Ragusa aveva emesso  nei confronti di C.M. il divieto di accedere agli stadi ed impianti sportivi di Ragusa e provincia in cui si svolgono manifestazioni “agonistiche” di calcio. Il catanese è stato associato presso la casa circondariale di Ragusa.

Celebrazione a Ragusa del 25 Aprile

 

25aprile2017Martedì 25 aprile, in occasione del 72° Anniversario della Liberazione, in concomitanza con la cerimonia celebrativa presieduta a Roma dal Presidente della Repubblica, si terrà a Ragusa la tradizionale manifestazione organizzata dalla Prefettura di Ragusa in collaborazione con il Comune di Ragusa. Alle ore 10:00 si formerà il corteo in Piazza Gramsci.

Controllati cantieri edili a Chiaramonte Gulfi,due denunciati e sanzioni per 15.000 euro

Chiaramonte Gulfi (RG) Carabinieri controlli cantieri ediliI Carabinieri hanno ispezionato un cantiere edile per la realizzazione di un complesso residenziale privato ubicato. Sono state accertate alcune violazioni della normativa relativa alla sicurezza nei luoghi di lavoro, nonché ulteriori violazioni sulla normativa antinfortunistica a tutela dei lavoratori. In particolare, nel corso dell’attività ispettiva, è stato verificato che gli operai impegnati nell’attività di realizzazione dei manufatti erano costantemente esposti al rischio di folgorazione e precipitazione in quanto l’area di cantiere era sprovvista di attrezzature elettriche a norma e parte dei ponteggi mancanti di parapetti e “linee vita” di ancoraggio. A seguito del controllo sono stati deferiti alla competente Autorità Giudiziaria i titolari di due imprese edili impegnate nei lavori, entrambi originari del luogo, un 25enne e un 21enne.

Pallamano Ragusa conquista con due turni di anticipo la serie A1

La squadra Andrea Licitra di Pallamano

Sabato 22 aprile 2017 si è scritta una nuova pagina di storia per lo sport ragusano: l’Andrea Licitra pallamano ha conquistato con due turni di anticipo la serie A1. Lo storico match si è disputato presso  la palestra Sebastiano Parisi di via Bellarmino a Ragusa, dove la squadra di casa ha  vinto contro la corazzata Aetna di Mascalucia con il punteggio di 25 a 21. A bordo campo a refertare lo storico incontro che proietta per la prima volta la squadra ragusana nella massima serie, ci sono stati i cronometristi dell’Asd “Hyblea” di Ragusa con tabelloni e cronometri da tavolo. Il pubblico delle grandi occasioni ha assistito ad un gara equilibrata fino alla fine (il primo tempo si era concluso con il punteggio di 12 a 12).

RAGUSA, PARTE ART. 1 MOVIMENTO DEMOCRATICO E PROGRESSISTA:  DAL 1° MAGGIO LE ADESIONI

 

20170422_174800Tanti volti del popolo di sinistra hanno accolto sabato al Feliciano Rossitto il giovane leader Roberto Speranza che ha voluto veicolare un vero messaggio di rinnovamento per un nuovo centro sinistra capace di dare al paese un governo che sappia parlare con “verità e l’umiltà” per dare risposte reali ai problemi che attanagliano l’Italia. «Art. 1 è un nome simbolo – ha detto Speranza –  questo movimento ci permette di tornare a Casa, la nostra casa, dopo la rottura avvenuta con il Pd che ha perso quello che era il suo progetto iniziale. Questo movimento parte con uno spirito aperto pronto a accogliere il mondo del volontariato, le organizzazioni civiche, tutti quei soggetti che hanno a cuore i valori della sinistra». Un intervento che ha toccato tutte le problematiche che attanagliano il paese: dalle tasse inique al grosso problema che 4 giovani su dieci non hanno un lavoro né un’aspettativa di un futuro lavorativo. Speranza ha annunciato che il 19 e 21 maggio a Milano si terrà la conferenza programmatica che si chiamerà “Fondamenta” e due sono le parole d’ordine: «Verità e umiltà. Basta balle e arroganza».

Il 25 aprile a Vittoria il racconto della memoria con video, musica e mostre

25 aprile a Vittoria“Resistenze contro il Fascismo, Mafia e Sfruttamento” è il tema con il quale sarà celebrato il 25 aprile 2017 in occasione del 72° anniversario della Liberazione d’Italia. La Cgil, l’Anpi, lo Spi Cgil, l’Auser e l’Unione degli Studenti organizzano una serata di musica, video e mostre in Piazza del Popolo a Vittoria  per le ore 19.00 di martedì 25 aprile. L’iniziativa intende promuovere, in un’ottica di intergenerazionalità, i valori della Resistenza antifascista attraverso l’intreccio di diversi linguaggi artistici che ripercorrono i temi della storia e dell’attualità. Nel corso della serata saranno  proiettate immagini tratti dal documentario Accaniti di Enzo Rizzo sulla storia di Vittoria e l’esposizione di schede biografiche su alcuni dei tanti Antifascisti Vittoriesi tratti dall’opera di Gianni Ferraro Vittoria Antifascista con l’elaborazione grafica curata da Sergio Mustile. Lo Spettacolo Musicale dal titolo “Fischia il vento, Immagini, parole e suoni della Resistenza” vedrà sul palco musicisti come Giacomo Aurnia, Saretto Emmolo, Rosario Arancio Febo, Valerio Macca, Rocco Mammano, Nadia Marino, Antonio Modica, Giampiero Scifo e i Demetra.

Semifinale scudetto basket femminile, Ragusa 61 Schio 75

passalacqua eireneFamila Huber Schio torna in vantaggio nella corsa su cinque partite per accedere alla finale play off e si porta sul due a uno battendo a Ragusa la Passalacqua Spedizioni. Gara quattro si gioca martedì 24 alle ore 20:30 sempre al Palaminardi di Ragusa. In caso di vittoria del Ragusa, la bella si svolgerebbe a Schio.

CHIARAMONTE GULFI, RAPINE IN CAMPAGNA: CARABINIERI ARRESTANO DUE RAPINATORI CATANESI IN TRASFERTA

DE LIQUORI MASSIMILIANO CL. 84Arrestati in piena notte a Scordia, in provincia di Catania,due pregiudicati catanesi, Giuseppe De Liquori Giuseppe, nato nel 1953, e il figlio Massimiliano Gianluca, nato nel 1984. L’operazione conclude un’articolata attività investigativa iniziata nell’immediatezza della commissione di una rapina, avvenuta poco dopo le 10 del 3 marzo scorso, in Contrada Piano Grillo, quando due uomini di nazionalità italiana, dopo essere scesi da un’autovettura, si avvicinavano alla vittima, un uomo di 66 anni di Chiaramonte, che stava transitando a piedi scaraventandola a terra e asportandogli il portafoglio contenente  100 euro. Erano bastati pochi attimi ai rapinatori per razziare il malcapitato con velocità e freddezza da professionisti e darsi quindi alla fuga. Le testimonianze di alcune persone e le telecamere di alcune abitazioni avevano permesso agli inquirenti di delineare le fattezze somatiche dei presunti responsabili poi individuati con certezza. Un’indagine che non si ferma qui: infatti, i Carabinieri sono al lavoro per accertare collegamenti e responsabilità in altre rapine avvenute nel territorio.

 

 

 

Ragusa, richiedente asilo spaccia a minorenni davanti il centro che lo ospita

mustaphaLa Polizia ha tratto in arresto Bah Mustapha nato in Guinea richiedente asilo domiciliato presso un centro per migranti di Ragusa. Pochi giorni addietro un minore era stato trovato in possesso di alcune dosi di marijuana ed è emerso che la droga era stata comprata davanti un centro per migranti di Ragusa.  Da un’attenta attività di osservazione del centro, emergeva che gli acquirenti, spesso giovanissimi, si recavano davanti alla comunità ed attendevano qualche minuto; lo spacciatore si avvicinava alla macchina o allo scooter e raggiunto un accordo e preso il denaro entrava dentro al centro prelevava la “roba” e la consegnava. Con l’ausilio delle Unità Cinofile Antidroga i poliziotti bloccavano lo spacciatore e due minorenni che facevano cadere a terra la droga appena acquistata in cambio di un berretto. Convocati i genitori presso la Squadra Mobile di Ragusa, uno dei ragazzi ammetteva le proprie responsabilità, mentre l’altro, nonostante fosse stato visto dai poliziotti gettare via la droga, negava l’evidenza. I due minori sono stati segnalati alla Prefettura così come previsto dalla normativa vigente. L’immediata perquisizione del centro permetteva di rinvenire grazie al cane poliziotto “VITE” altra droga in possesso dello spacciatore. Inoltre, altri due ospiti del centro sono stati trovati in possesso di stupefacenti per uso personale e sono segnalati alla Prefettura.

Domenica sera al Duomo di Ragusa celebrazione di San Giorgio presieduta dall’arcivescovo emerito di Agrigento Carmelo Ferraro

 

San Giorgio la celebrazione della solennità liturgicaLa solennità liturgica di San Giorgio martire rappresenta un altro dei momenti più attesi che caratterizzano la fase che anticipa la festa esterna in onore del glorioso patrono di Ragusa quest’anno in programma il 26, il 27 e il 28 maggio. Domenica 23 aprile, al Duomo, a partire dalle 19,30, ci sarà la solenne celebrazione eucaristica presieduta dall’arcivescovo emerito di Agrigento, mons. Carmelo Ferraro, alla presenza delle massime autorità civili e militari del territorio. A concelebrare il parroco del Duomo, don Pietro Floridia. Nel corso della giornata, alle 9, alle 12 e alle 18, è in programma il festoso suono delle campane e lo sparo di colpi a cannone. Inoltre, alle 11, sempre al Duomo, si terrà una santa messa. Anche quest’anno, inoltre, come avviene ormai da oltre un decennio, ci sarà il pellegrinaggio degli scouts Agesci. San Giorgio martire, infatti, è stato scelto da Baden Powell, fondatore dello scoutismo, come santo Patrono degli scouts di tutto il mondo. Al termine della santa messa, i ragazzi, coi loro capi, si dispongono davanti al simulacro del santo patrono San Giorgio in grande e ufficiale parata per il solenne rinnovo della Promessa Scout così come il fondatore Baden Powell auspicava. La figura di San Giorgio viene riproposta e ripresentata annualmente dai capi scout ai loro educandi al punto che l’annuale appuntamento del 23 aprile viene celebrato nei giorni a seguire con un evento denominato ‘il San Giorgio’; in tale occasione, con vari giochi e attività di scouting, si cerca di educare gli esploratori e le guide a ciò che è vero, buono e bello. “San Giorgio non è un personaggio leggendario – spiegano alcuni di loro – anzi, è un santo amatissimo nella storia del culto cristiano ed è una figura ancora attuale per noi scouts cristiani: perché proprio come il San Giorgio dei tempi antichi gli scouts di oggi cercano di lottare contro tutto ciò che è male e sudiciume”.

 

 

 

RAGUSA, APPELLO DELLA DOG PROFESSIONAL

left_r1_c1“Accettiamo consigli e proposte per i 18 cani del Rifugio che devono essere trasferiti a Caserta”. Così inizia l’appello dei membri della Dog professional – preoccupati per l’affidamento ad una ditta di Caserta – che dichiarano: “Il 30 Aprile la Dog Professional conclude il suo rapporto con il Comune di Ragusa; quindi i 28 cani, anziani o malati, ricoverati, non potendo affrontare un viaggio così lungo saranno trasferiti al Rifugio. Quindi, 28 cani del Rifugio, in buona salute, devono sloggiare ed essere trasferiti a Caserta…Cani abituai al rapporto umano, a fare la passeggiata, a ricevere le carezze e a vivere in box puliti… Una decina di loro, fortunatamente, saranno trasferiti in ottimi Rifugi del Nord, già conosciuti, per essere adottati. E gli altri 18? tra cui BIGO e ROSY, con parecchie problematiche conosciute da chi li accudisce che fine faranno?. Sono cani difficili…Li mandiamo a morire a Caserta? Per i 18 cani del Rifugio che saranno “costretti” a partire vorremmo trovare una soluzione a Ragusa. Speriamo in qualche adozione consapevole e non istintiva”.

Scroll To Top
Descargar musica