18-01-2017

Fondi europei, agricoltura e turismo. Venerdì a Ragusa l’eurodeputato M5S Ignazio Corrao

EP-039214A_Plenary_01L’europarlamentare del Movimento 5 Stelle Ignazio Corrao sarà venerdì 20 gennaio a Ragusa per la prima tappa 2017 di “EVenti Europei”, il ciclo di incontri che l’eurodeputato siciliano sta organizzando nell’Italia peninsulare per dare la possibilità ai giovani intenzionati ad avviare start up, alle imprese già esistenti ed alle amministrazioni locali, di avere reale contezza delle opportunità che offre l’Europa in termini di bandi, progetti e linee di finanziamento. L’appuntamento è previsto per le ore 18.00 nella sala Avis di Via Vittorio Emanuele Orlando A/1 con ingresso libero.. Ad aprire i lavori sarà l’assessore comunale Antonio Zanotto cui seguirà l’intervento dell’esperto di fondi europei Diego Gandolfo, recente vincitore del Premio Morrione con l’inchiesta sui fondi europei che in Sicilia finiscono nella disponibilità della mafia, Gandolfo relazionerà in merito alla programmazione 2014-2020. La deputata regionale M5S Vanessa Ferreri focalizzerà l’attenzione sull’iter parlamentare avviato dal gruppo regionale per scongiurare il fenomeno dei pignoramenti delle aziende agricole. L’europarlamentare Ignazio Corrao relazionerà invece sugli aspetti politici e le concrete iniziative per il territorio messe in atto in Parlamento Europeo. La formula ormai consueta è quella di mettere a disposizione delle imprese, delle amministrazioni e dei cittadini degli esperti, capaci grazie ad un linguaggio semplice ed accessibile, di fare chiarezza sulle opportunità derivanti dai fondi europei.

Comiso, arrestati due ladri di rame lungo la linea ferroviaria: interrotto per ore il traffico dei treni

alessandrelloGli uominiinterdonato del Commissariato di Polizia di Comiso hanno arrestato  due pluripregiudicati comisani sorpresi in flagranza di reato mentre tentavano di rubare del rame dalla linea ferroviaria Vittoria-Ragusa. L’operazione è iniziata alle ore 11.50 quando la locale sala radio comunicava una nota della Polfer di Palermo che segnalava un probabile furto in C.da Targena, sulla linea ferrata, in quanto vi era un allarme in atto di interruzione dell’energia elettrica sulla tratta Vittoria–Comiso. Sul posto gli operatori, dopo aver individuato il cavalcavia interessato, notavano due giovani inginocchiati che armeggiavano nelle immediate vicinanze dei binari. I due erano intenti ad estrarre i cavi elettrici sotterrati parallelemente ai bordi della linea ferrata. Vistisi scoperti hanno tentato la fuga ma sono stati riconosciuti dagli operatori che li hanno chiamati per nome e cognome intimando loro di fermarsi. Si trattava di Pietro Alessandrello nato nel 1987 e  di Manuel Interdonato nato nel 1990. Essendo stati riconosciuti i due si sono fermati. I due sono agli arresti domiciliari. L’intervento tempestivo degli agenti ha impedito danni ben più gravi alla linea ferroviaria che per qualche ora è rimasta comunque interrotta. Sul posto sono intervenuti i tecnici delle Ferrovie dello Stato che hanno potuto limitare l’intervento alla riparazione dei danni causati dai due pluripregiudicati. Se il rame fosse stato asportato del tutto, e quindi se i due avessero completato il furto, invece, la linea poteva rimanere interrotta anche per diversi giorni.

 

 

 

 

 

 

 

PRIMO CONVEGNO REGIONALE SULLA COMICOTERAPIA

clown dottori 1Appuntamento venerdì, 20 gennaio, alle ore 14.00, alla sala convegni della Cna in via Psaumida 38 a Ragusa, per il convegno regionale sulla comicoterapia dal titolo “Comicoterapia e terapie integrate in ambito socio sanitario”. Ad organizzarlo l’associazione “Ci ridiamo su” di Ragusa, impegnata attraverso i clown dottori nella diffusione della “scienza del sorriso”, in collaborazione con “Cives Ragusa”, “Homo Ridens. Istituto di Ricerca, Documentazione e Formazione” e Diocesi di Ragusa – Ufficio per la Pastorale della Salute. La partecipazione al convegno, che ha la direzione scientifica del dott. Carmelo Pignatelli, psicoterapeuta, è aperta gratuitamente a tutte le professioni sanitarie, alle quali garantisce l’accreditamento ECM. Oltre ad approfondire la relazione esistente tra corpo e psiche in un essere umano e quindi gli effetti che le sensazioni e gli atteggiamenti positivi, compreso il ridere, possano avere sulla persona, anche ammalata, durante il congresso sarà presentato ufficialmente il “Progetto Saturnino”, promosso dall’associazione “Ci ridiamo su”, che vedrà per la prima volta, a partire da fine gennaio e per tutto l’anno, la presenza dei clown dottori all’interno del reparto Day Hospital Oncologico dell’ospedale “Maria Paternò Arezzo” di Ragusa Ibla.

Salvatore Minardi confermato alla presidenza del Tribunale Federale della Federciclismo

 

main-5Salvatore Minardi, avvocato del foro di Ragusa, è stato riconfermato per il prossimo quadriennio olimpico presidente del Tribunale Federale della Federazione Ciclistica Italiana. La sua rielezione è avvenuta all’ultima assemblea nazionale della Federciclismo che si è tenuta a Rovereto e che ha portato tra l’altro alla rielezione del presidente uscente Di Rocco. Minardi, non nuovo ad incarichi federali, è stato eletto presidente del Tribunale Federale con 126 voti, mentre, gli altri componenti sono Alessia Beghini, Carlo Iannelli, Elisabetta Antonini e Massimo Rosso. Un altro avvocato di Ragusa, Gianluca Gulino, invece è stato eletto componente della Corte d’Appello Federale, presieduta da Jacopo Tognon. Soddisfazione per la conferma di Minardi e per l’elezione di Gulino è stato espressa dal presidente del comitato regionale della Federciclismo Salvatore D’Aquila.

 

RAGUSA, ARICO’ TRASFERISCE LE ATTREZZATURE DI OTORINO A MODICA: IL SINDACO PICCITTO LO DIFFIDA

venditeUna diffida per chiedere il ritrasferimento dall’ospedale di Modica alla sala operatoria dell’Unità Operativa Complessa di Otorinolaringoiatria di Ragusa delle attrezzature mediche. Ad inviare tale diffida al Direttore Generale  dell’Asp di Ragusa ed al dirigente dell’avvocatura della stessa azienda sanitaria sono stati, con nota  sottoscritta congiuntamente, il sindaco Federico Piccitto ed il responsabile dell’Avvocatura comunale avv. Sergio Boncoraglio. Nonostante la diffida inviata in data 13 gennaio 2017 – si legge nella nota  di diffida inviata al direttore generale Aricò  – è stato comunque effettuato il trasferimento di attrezzature mediche della sala operatoria dell’Unità Operativa Complessa di Otorinolaringoiatria di Ragusa a  Modica, non ottemperando quindi all’ordinanza del Consiglio di giustizia amministrativa. Si invita  a voler ritrasferire immediatamente a Ragusa la citata strumentazione medica, rappresentando che, in caso contrario si adiranno le opportune vie legali”.

MODICA: ARRESTATO DALLA POLIZIA PER FURTO DI ENERGIA ELETTRICA

HELEL Samer foto web RIDLa Polizia ha tratto in arresto, per furto aggravato di energia elettrica, il cittadino extracomunitario Helel Samer, 36 anni, tunisino ma residente da tempo a Modica, già noto per i suoi numerosi precedenti per furto, resistenza a pubblico ufficiale ed evasione. L’uomo, sin dal dicembre scorso, risultava sottoposto alla misura degli arresti domiciliari per furto ed evasione da espiarsi presso un’abitazione del centro storico che lo stesso aveva indicato quale dimora all’atto delle dimissioni dal carcere. Lo straniero si era allacciato fraudolentemente alla rete elettrica, eludendo con artifizi il contatore dell’Enel. Ora è in carcere a Ragusa. Oltre al reato di furto aggravato di energia elettrica, lo straniero è stato, altresì, denunciato per invasione di edifici, avendo occupato abusivamente l’abitazione in cui aveva stabilito il proprio domicilio.

 

RAGUSA, GELO NELLE STRADE MOLTI GLI INTERVENTI DELLA PROTEZIONE CIVILE

strada-ghiacciataLa Protezione Civile del Comune di Ragusa rende noti gli interventi attuati nella notte tra martedì e mercoledì a seguito del peggioramento delle condizioni meteo.  Questa la relazione del dirigente del Settore Protezione Civile, Marcello Dimartino. “Circa 30 gli interventi effettuati.  Le precipitazioni nevose previste inizialmente solo alle quote più alte, si sono manifestate, verso le ore 24, anche nelle zone del centro abitato di Ragusa con particolare intensità verso i quartieri ovest e sud. Gli interventi effettuati nel corso della nottata hanno riguardato soprattutto lo spargimento di sale lungo le principali strade da viale delle Americhe, ex S.P. 9, Castiglione, Centopozzi. Successivamente, il calo delle temperature, ha reso il fondo stradale della rimanente area urbana impraticabile per mancanza di resistenza sul manto stradale. Viste  quindi le criticità diffuse su tutte le arterie cittadine, alle ore 2,30, è stata emanata ordinanza precauzionale di chiusura scuole, in quanto le condizioni meteo avverse non consentivano una regolare circolazione del traffico veicolare, soprattutto nelle aree critiche e in prossimità delle scuole. Gli interventi sono continuati nel corso della notte su via Risorgimento, Largo San Paolo, con spargimento sale sui cavalcaferrovia e su tutte le vie principali del centro cittadino con particolare attenzione a tutte le arterie stradali con elevata pendenza, luoghi in cui automobili e auto articolati sono rimasti bloccati fino all’intervento della Protezione Civile e dei Vigili del Fuoco. Attualmente rimangono chiuse al traffico Via Addolorata e Via Monelli. In base alle previsioni le condizioni meteo rimangono costanti, per tutte la giornata di oggi. La situazione meteo viene comunque monitorata di ora in ora”. Il Sindaco Federico Piccitto ringrazia in modo particolare tutti quei cittadini che, ricevuto, tramite social network, il messaggio della Protezione Civile di chiusura precauzionale delle scuole,  si sono prodigati a divulgare la notizia permettendo così di dare quanto più possibile notizia dell’ordinanza sindacale emessa con carattere di urgenza nelle prime ore della giornata odierna  limitando così  possibili criticità.

RAGUSA, ALBANESE A SPASSO CON UNA MAZZA DA BASEBALL

MazzaE’ stato sorpreso e denunciato dagli uomini dell’Ufficio Volanti della Questura di Ragusa un cittadino albanese di 27 anni che girava a bordo di un fuoristrada portando con sè una mazza da baseball. Durante i servizi di controllo del territorio, in piena notte, gli agenti hanno intravisto un giovane che, a bordo di un suv,  alla loro vista ha accelerato la marcia cercando di disperdere la pattuglia. I poliziotti dopo un breve inseguito sono riusciti a bloccarlo. Dagli accertamenti  è emerso che il cittadino albanese aveva dei precedenti per reati di droga. . Pertanto, tenuto conto anche delle particolari circostanze di tempo e di luogo, i poliziotti hanno proceduto all’immediata perquisizione sul posto. Celata all’interno dell’auto gli agenti hanno rinvenuto di una mazza da baseball modificata artificialmente in modo da facilitarne il porto e l’uso. Il giovane non ha saputo giustificare compiutamente  il possesso della mazza che pertanto è stata sottoposta a sequestro penale. L’uomo è stato denunciato all’autorità giudiziaria per porto di oggetti atti ad offendere. Nei suoi confronti è stata inoltre emessa una sanzione amministrativa di oltre 200 euro, per violazioni a norme del codice della strada in quanto guidava facendo uso del telefono cellulare ed era sprovvisto della prescritta carta di circolazione.

INESTETISMI CORPOREI NUOVO INCONTRO IL 21 GENNAIO SEMPRE CON IL DOTT. MESSINA

 

Il dott. Messina e la collaboratrice Di LorenzoContrastare visibilmente gli inestetismi della cellulite, migliorando il drenaggio e la distribuzione dell’acqua nel tessuto cutaneo. O, ancora, contrastare la formazione di nuove cellule adipose, proteggendo la pelle dalla degradazione del collagene favorendo l’elasticità dei tessuti. Tutto ciò attraverso l’utilizzo di una miscela di estratti vegetali e principi attivi utili per favorire il ripristino della propria silhouette con un’azione efficace a lunga durata. Sono alcuni dei consigli forniti dal dottor Vincenzo Messina in occasione del primo dei due incontri informativi sugli inestetismi corporei tenutosi sabato scorso nella parafarmacia di via Roma 183 a Ragusa. Sabato 21 gennaio, sempre a partire dalle 10, il dottor Messina, con la collaboratrice Giorgia Di Lorenzo, terrà un altro incontro informativo per cercare di fornire delle indicazioni specifiche su come intervenire, attraverso l’utilizzo di prodotti naturali della ditta Alta Natura, industria alimentare di Catania, per eliminare o attenuare gli inestetismi corporei. “Mi ha soddisfatto parecchio – continua Vincenzo Messina – l’attenzione registratasi in occasione del primo appuntamento. Significa che è stato intercettato un bisogno reale a cui abbiamo cercato di fornire delle risposte concrete”.

 

 

 

 

A RAGUSA CAMPIONATO DI DANZA SPORTIVA

danza-sportiva-1Oltre 600 ballerini hanno partecipato al Campionato Provinciale di Ragusa , disputato al PalaPadua di Ragusa,organizzato dal Consiglio Provinciale Fids Ragusa presieduto da Salvatore Occhipinti, dal vice presidente Antonio Cappello, dai consiglieri  Gianna Scollo e Francesca Mantello. A dirigere la Gara con classe e in modo eccellente insieme a uno staff tecnico di alto livello, il direttore di Gara Angela Catania. È stata una giornata ricca di emozioni e di momenti significativi, tra cui sono stati consegnati ben 80 attestati di riconoscimento al merito sportivo agli atleti di tutta la Provincia di Ragusa, che hanno conquistato sia il titolo di Campioni Italiani sia a  quelli che hanno disputato le finali al Campionato Italiano Fids  2016.

PRODUZIONE PETROLIO IN FORTE CALO A RAGUSA ROYALTIES DIMEZZATE

 

o.375636I dati raccolti dal sindacato Uil prendono in esame il periodo di coltivazione pozzi in terraferma che va dal 2009 fino a tutto il 2016. Nell’ultimo biennio, più che dimezzata la produzione del petrolio degli Iblei per le concessioni minerarie di Irminio, Ragusa e S. Anna (Tresauro). “Alcuni fattori determinanti, ma non esclusivi, che hanno contribuito all’indebolimento delle estrazioni –comunica la UIL- sono stati il brusco calo del prezzo del petrolio da 111/$ al barile nel 2012 ai 43/$ medi del 2016, che ha stoppato, di fatto, gli investimenti (inclusa manutenzione straordinaria pozzi) da parte delle società operanti in provincia  e lo sfruttamento dei giacimenti ai limiti della loro capacità mineraria. A Ragusa si è passati dalla “coltivazione” lenta dei giacimenti  a uno “sfruttamento” vero e proprio delle estrazioni.. Parliamo della concessione S. Anna, sopra tutte, meglio conosciuta come Tresauro, gestita da Enimed in compartecipazione con Edison e Irminio. Il piede sull’acceleratore delle produzioni di petrolio per quella concessione è stato fin troppo pesante. Non vorremmo che la risorsa mineraria fosse stata seriamente compromessa. Se così fosse, la regola aurea del “buon governo” dei giacimenti che fine avrebbe fatto? Il risultato è che Tresauro (3 pozzi produttivi, in attività) dimezza le tonnellate di olio estratto nel giro di due anni. Da 505.000 tonnellate del 2014 a 235.000 tonnellate nel 2016. Non scordiamo che, nel 2014, le produzioni della concessione S. Anna erano seconde solo a quelle del centro oli di Viggiano in Basilicata. Oggi, invece, Ragusa scende al terzo posto, poiché Gela, nonostante tutto, mantiene quasi inalterati i numeri di produzione. Diverso il discorso per le concessioni Ragusa e Irminio, in declino produttivo, principalmente, per il blocco delle spese, da parte dei rispettivi gestori (Enimed e Irminio), sugli interventi di manutenzione programmata, dato, anche, un prezzo medio del barile troppo basso negli ultimi 24 mesi, rischioso per qualsiasi forma d’investimento nel settore. I pozzi dell’Irminio passano, infatti, secondo le stime della Uiltec, dalle 50.000 tonnellate prodotte nel 2009 alle 6.000 (solo 1 pozzo in attività) del 2016. Stessa sorte per il giacimento Ragusa: da 70.000 Tons a poco più di 10.000 (solo 3 pozzi attivi, fermi 10) nello stesso periodo di riferimento. In otto anni, limitatamente a queste due concessioni minerarie, sono andate perdute, complessivamente, 100.000 tonnellate di petrolio ragusano. Per non parlare dei ricavi: se nel 2014 in provincia di Ragusa il petrolio di terraferma, complessivamente, valeva quasi 400 milioni di euro, oggi ne peserà solo ottanta (Milioni). Euro più, euro meno. Produzioni in caduta libera, prezzo del greggio ai minimi storici, perdita complessiva di ricchezza per le risorse minerarie estratte nel nostro territorio”. E pensare che Eni e Assomineraria hanno siglato nel 2014 con la regione Sicilia un patto per il petrolio che prevedeva investimenti, in quattro anni, pari a 2,4 miliardi «valorizzando anche progetti già autorizzati e per la creazione di 7 mila posti di lavoro. “Son trascorsi già trenta mesi dalla firma del protocollo -commenta Giuseppe Scarpata, segretario territoriale Uiltec- niente e nulla, però, ad oggi, s’è mosso nel circo dell’oro nero isolano, ragusano. Alle difficoltà incontrate dai players dell’estrazione e produzione nell’ottenimento delle autorizzazioni a livello amministrativo territoriale, s’è dovuto aggiungere anche il crollo verticale del prezzo del greggio che, negli ultimi due anni e con un pareggio di bilancio tarato sui vecchi corsi del Brent, non avrebbe giustificato, in alcun modo, la spesa per gli investimenti. Dunque, barili fermi a Ragusa e un po’ dappertutto. A una ridottissima produzione del 2016, rilevata solo dagli addetti ai lavori –conclude il sindacalista- corrisponderà, certamente, un pagamento royalties più che smezzato rispetto al 2015. E di questo, nel concreto, la città di Ragusa se ne accorgerà ben presto”.

 

CINEMA LUMIERE

downloadDa questo venerdì  20 sino al 25 gennaio ritornano al Lumière (orari: 18:00 – 20:20 e 22:15 – lunedì 23 unico spettacolo ore 18:00) Ficarra e Picone con il film “L’ora legale”. Girato in Sicilia, il film è ambientato in un paese della Sicilia, Pietrammare dove  arriva il momento delle elezioni per la scelta del nuovo sindaco. Salvo e Valentino sono schierati su fronti opposti: il furbo Salvo offre i suoi servigi a Patanè, dato vincente in tutti i sondaggi; mentre il candido Valentino scende in campo a fianco dell’outsider Natoli a cui è legato, come peraltro Salvo, da un vincolo di parentela in quanto cognato. Al di là della rivalità, però, entrambi mirano ad ottenere un “favore” che potrebbe cambiare la loro vita: un gazebo che permetterebbe di ampliare la clientela, e quindi gli incassi, del piccolo chiosco di bibite posto nella piazza principale del paese. In allegato la locandina del film. Intanto giovedì 19 ritorna la rassegna “Appuntamento al buio”con “Frantz” di Francois Ozon (orari 18.30 e 21:30) , ultima fatica del pluripremiato regista francese. Lunedì 23 alle 20:00, per la rassegna organizzata dalla Diocesi di Ragusa, sarà proiettato il film “Julieta” di Pedro Almodovar. Ingresso libero.

Partita di calcio di terza categoria sospesa per aggressione all’arbitro

calcio-ballone-goalCon riferimento alla partita di domenica scorsa tra l’Asd Eugenio Criscione Lupis, composta da giovani migranti, e il Monterosso, la società Usd Monterosso, conferma la responsabilità oggettiva riguardo l’accaduto nei confronti dell’arbitro da parte di soli due giocatori e ribadisce che l’allenatore e i dirigenti presenti in campo si sono adoperati per placare i due giocatori e, insieme ai ragazzi della Criscione Lupis, per assicurare l’incolumità del giudice di gara. L’Usd Monterosso coglie l’occasione per ricordare che la società ha fatto enormi sacrifici per poter partecipare al campionato di terza categoria con gli obiettivi primari del sano divertimento e dell’aggregazione sociale tra giovani.

RAGUSA, 18 GENNAIO SCUOLE CHIUSE

 VIALE AMERICHEIl sindaco di Ragusa, a seguito di previsioni meteo avverse legate ad improvvisi e repentini cali di temperatura manifestatisi dalle prime ore della notte di mercoledì 18 gennaio 2017 e previsti per tutta la giornata, connessi a rischio di fenomeni nevosi e formazione di ghiaccio con possibile perdita di resistenza lungo le strade urbane, visto che le previsioni meteo avverse segnalano il persistere di precipitazioni anche a carattere di rovescio o temporale con fenomeni temporaleschi accompagnati da rovesci di forte intensità, frequente attività elettrica e forti raffiche di vento, ha emanato un’ordinanza per la chiusura, per l’intera giornata di mercoledì, delle scuole di ogni ordine e grado.

IL COMUNE DI RAGUSA CHIEDERÀ AL MINISTERO DELL’ECONOMIA E DELLE FINANZE ED A QUELLO DELL’INTERNO IL RIMBORSO DELLE ENTRATE ERARIALI DECURTATE  PER L’ANNO 2013

images (1)Il sindaco Federico Piccitto presenterà istanza al Ministero dell’Economia e delle Finanze ed al Ministero dell’Interno per ottenere il diritto al rimborso da parte del Comune di Ragusa delle entrate erariali decurtate in sede di riparto del fondo sperimentale di riequilibrio del fondo perequativo e dei trasferimenti erariali per l’anno 2013, quantificati in  3.469.702,95 euro. Il Comune di Ragusa per effetto del suddetto criterio di riparto ha subito nel 2013 tale decurtazione delle entrate erariali che è stata però ritenuta illegittima dalla Corte Costituzionale con una recente sentenza. Alla luce quindi della dichiarata illegittimità del predetto decreto legge da parte della Corte Costituzionale il Comune chiederà il rimborso delle entrate erariali indebitamente trattenute.

 

 

PICCOLI ATEI CRESCONO

piccoli-atei-cresconoVenerdì 20 alle ore 18 presso l’auditorium della Camera di Commercio di Ragusa, verrà presentato l’ultimo saggio di Franco Garelli  “Piccoli atei crescono”. A conversare con l’autore saranno Vincenzo Bova, sociologo dei processi culturali e comunicativi dell’Università della Calabria, e Giorgio Massari, docente dell’Università Telematica Pegaso.  Franco Garelli è professore ordinario di Sociologia dei processi culturali presso la Facoltà di Scienze Politiche dell’Università di Torino. Collabora in modo stabile con “La Stampa” e con “Il Mulino” come esperto di temi religiosi. Ha svolto numerosi studi e ricerche sia a livello nazionale che internazionale su due tematiche prevalenti: l’analisi degli stili di vita e dei modelli di comportamento dei giovani nella modernità avanzata; e i fenomeni religiosi nella società contemporanea, prestando particolare attenzione non soltanto ai cambiamenti che coinvolgono le confessioni religiose storiche ma anche le nuove forme della religiosità e i gruppi spirituali emergenti.  La conferenza mira a suscitare piste di riflessione attorno al credere delle nuove generazioni. Atei, non credenti, increduli: è questa la rappresentazione che di esse viene sempre più spesso viene data. In effetti la negazione di Dio e l’indifferenza religiosa tra i giovani sta crescendo sensibilmente, anche per il diffondersi di un “ateismo pratico” tra quanti mantengono un legame labile con il cattolicesimo. Tuttavia, la domanda di senso è vivace. Per molti il sentimento religioso si esprime nella propria interiorità personale, passando da una dimensione verticale (lo sguardo alla trascendenza) ad una orizzontale (la ricerca dell’armonia personale). Tenendo presente questo profondo mutamento, l’autore, in dialogo con l’assemblea, metterà in luce il “nuovo che avanza” a livello religioso. L’ingresso è libero e aperto a tutti.

MISSIONE A RAGUSA DELLA COMMISSIONE PARLAMENTARE DI INCHIESTA SUL FENOMENO DEGLI INFORTUNI SUL LAVORO E DELLE MALATTIE PROFESSIONALI

downloadGiovedì 19 una delegazione della Commissione parlamentare di inchiesta sul fenomeno degli infortuni sul lavoro e delle malattie professionali, guidata dalla Presidente Sen. Camilla Fabbri, sarà in missione a Ragusa per svolgere una serie di audizioni che avranno luogo presso i Saloni di rappresentanza della Prefettura di Ragusa, a partire dalle ore 15.30.   La delegazione dell’anzidetto Organismo parlamentare – composta altresì dal Sen. Nicoletta Favero, dal Dott. Serafino Ruscica (Consigliere parlamentare) dal Dott. Prof. Bruno Giordano, dal Dott. Raimondo Morichi e dalla Dott.ssa Marzia Bonacci (Consulenti della Commissione) – ascolterà il Prefetto di Ragusa Maria Carmela Librizzi, i Responsabili provinciali delle Forze di Polizia territoriali, il Procuratore della Repubblica presso il Tribunale di Ragusa. Saranno inoltre sentiti i rappresentanti provinciali delle organizzazioni sindacali e delle associazioni datoriali del settore agricolo, nonché i responsabili degli uffici provinciali dell’I.N.P.S., dell’I.N.A.I.L., dell’Ispettorato territoriale del lavoro e del Servizio Centro per l’impiego. Nella circostanza saranno uditi anche alcuni esponenti del privato sociale impegnato nel settore agricolo della provincia iblea. Venerdi 20 i componenti della delegazione interverranno in un convegno, organizzato dalla Prefettura in collaborazione con la locale Sezione dell’Associazione Italiana Giovani  Avvocati, sulle misure per la lotta contro il fenomeno del caporalato, della intermediazione illegale e dello sfruttamento lavorativo in agricoltura. L’iniziativa seminariale avrà luogo nei Saloni di rappresentanza del Palazzo del Governo con inizio dei lavori alle ore 9.30.

Calcio seconda categoria, vittoria per San Giorgio

IMG-20161211-WA0005La San Giorgio Ragusa allunga la serie utile piegando per 4-1 l’Hellenika Siracusa nell’undicesimo turno del torneo di calcio di Seconda categoria.  Prima dell’intervallo ragusani in dieci per il doppio giallo inflitto a Gurrieri. Ad inizio ripresa arriva la rete della bandiera degli ospiti ma la San Giorgio Ragusa controlla senza patemi nonostante l’ infortunio di Brullo che costringe Canonico a giocare al centro della difesa. Con questa vittoria la San Giorgio si porta al sesto posto in vista del derby di domenica prossima ad Ispica. Questa la squadra scesa in campo:Antonelli, Veneziano, Baglieri Rosario, Canonico, Gurrieri. Carnazza, Baglieri Giorgio, Burgio, Martorana.

Sorvegliato speciale arrestato dalla Polizia di Stato

CATALANO Mario 22-07.1969 AcirealeE’ stato tratto in arresto dagli uomini dell’Ufficio Volanti della Questura di Ragusa il pluripregiudicato e sorvegliato speciale Mario Catalano. I poliziotti hanno individuato l’uomo che transitava alla guida di un’autovettura senza preoccuparsi delle prescrizioni a lui imposte dalla misura di prevenzione a cui era sottoposto. L’auto è stata immediatamente bloccata. E’ emerso che l’uomo era alla guida dell’auto privo della patente di guida in quanto revocata a seguito della sottoposizione alla misura della sorveglianza speciale. Nei suoi confronti pertanto è scattato l’arresto per inosservanza delle prescrizioni. E’ stato condotto presso il carcere di Ragusa.

 

IL POLLO SULTANO PRENDE CASA AI PANTANI DI MARINA DI MODICA

PolloSridHa fatto recentemente la sua comparsa al Pantano del Maganuco, ma ha poi scelto come sito di riproduzione il vicino Pantano di Marina di Modica. Stiamo parlando del Pollo sultano, una specie estintasi in Sicilia negli anni ’60 e riapparsa dopo lungo tempo in varie località dell’isola a seguito di un programma di reintroduzione. Lo annuncia Legambiente che spiega: “Adesso quindi la popolazione siciliana si arricchisce di nuovi individui in un nuovo sito. Infatti una coppia di adulti con due individui giovani è stata osservata e monitorata da nostri biologi e volontari. La segnalazione è stata di recente pubblicata sulla rivista Il Naturalista Siciliano della Società Siciliana di Scienze Naturali. “Ritenevamo che quella che, evidentemente, era una coppia si potesse insediare al Maganuco” afferma il Biologo Antonino Duchi, autore della segnalazione “ma non avendo più osservato gli individui abbiamo spostato la nostra attenzione nella vicina zona umida di Marina di Modica, ed è stata una scelta vincente. Verosimilmente la siccità dell’anno scorso ha spinto gli individui a cercare un sito più adatto per la riproduzione, che è stato trovato in un ambiente dove la presenza idrica era più adeguata. Che ci fosse qualcosa di particolarmente interessante è stato dapprima suggerito dall’osservazione di individui adulti che prelevavano foglie di canna e si addentravano nel canneto. Poi si è avuta la conferma: successivamente infatti sono stati osservati due individui nati di recente, insieme ai genitori. Con binocoli e potenti cannocchiali è stato quindi possibile seguire le fasi dello sviluppo, dai primi incerti passi all’alimentazione insieme agli adulti, all’accrescimento ed all’acquisizione mano a mano di un piumaggio simile a quello degli adulti”. L’insediamento di questa specie rappresenta un ulteriore valore aggiunto ad un ambiente di grande interesse naturalistico, tale da essere incluso come Sito di Importanza Comunitaria nella rete di aree naturalistiche della Comunità Europea, che andrebbe intelligentemente riqualificato e valorizzato. “Peccato invece – sottolinea Legambiente – che l’area sia deturpata da una cementificazione selvaggia, che purtroppo scandalosamente continua ancora oggi, con la costruzione di una struttura turistica proprio in cima alla più importante duna: uno sfregio naturalistico e paesaggistico indegno di un paese civile”.

Scroll To Top
Descargar musica