29-07-2016

PROGRAMMA SVILUPPO RURALE – Partecipiamo Ragusa chiede che alle aziende siano riconosciute le spese effettuate

partecipiamoIl gruppo consiliare Partecipiamo denuncia che centinaia di aziende agricole sono, “di fatto, inibite e bloccate dall’effettuare spese per investimenti nelle loro imprese a causa dei bandi del Programma di Sviluppo Rurale (PSR) Sicilia 2014-2020  che si attendono ormai da tempo  e che la Regione continua, ancora adesso a ridosso di agosto, a non emanare”. “E’ l’ennesima vergogna – proseguono Giovanni Iacono e Mirella Castro – e danno economico perpetrato dal governo Crocetta che, malgrado, la Comunità Europea gli abbia dato gli strumenti finanziari di attuazione del Fondo europeo agricolo di sviluppo rurale (FEASR) dell’isola assegnandogli 2.212.747.000 di euro con un incremento di oltre 27 milioni rispetto alla dotazione del PSR Sicilia 2007-2013 lascia ancora le aziende in una situazione di totale stallo”. Si parla di aziende che devono costruire serre, ampliare le stalle, acquistare macchinari e che sono ferme. I consiglieri comunali chiedono che in attesa dei bandi le aziende possano già investire ed avere riconosciute tutte le spese per investimento.

Legacoop Ragusa diventa “Legacoop Ragusa e Siracusa” e aggiorna i propri organismi

legacoopLa Direzione provinciale di Legacoop Ragusa, a seguito della delega ricevuta da Legacoop Sicilia ha deliberato di espandere l’attività nella provincia di Siracusa. La direzione ha approvato il nuovo statuto ed ha eletto il Vice Presidente Vicario e Amministratore nella persona di Giorgio Ragusa, attuale Vice Presidente di Legacoop Sicilia. La Legacoop Ragusa e Siracusa opererà in un territorio di 724 mila abitanti, in rappresentanza di 196 cooperative con 9298 soci, che sviluppano un valore della produzione di 143 milioni di euro e danno occupazione a più di 1500 dipendenti. Presidente è stato confermato Pino Occhipinti, attuale Presidente di Legacoop Agroalimentare Sicilia, che ha presentato il piano organizzativo e dell’attività per i prossimi mesi dell’organizzazione. Il Piano punterà molto sulla promozione cooperativa, sviluppo dei servizi, collaborazione con le altre organizzazione di rappresentanza e costituzione dell’Aci. La direzione ha confermato Gianni Cascone come responsabile delle Cooperative di Abitazione della Legacoop Ragusa e Siracusa.

Mohamed Gader arrestato a Vittoria

GADER Mohamed nato in Tunisia il 07.11.1993.Martedì pomeriggio, presso il quartiere Trinità, due magrebini ubriachi scaraventavano verso i passanti sacchi di rifiuti, presi da terra dopo avere ribaltato un cassonetto, e cartelli di segnaletica stradale. Alla vista dei poliziotti, uno di loro estraeva un grosso coltello dalla tasca, l’altro frantumava una bottiglia di birra, e si scagliavano contro gli Agenti. Sul posto sopraggiungevano le Volanti della Polizia di Comiso e Ragusa e una pattuglia dei Carabinieri di Vittoria. Il 22enne Mohamed Gader, tunisino, è stato arrestato per il reato di violenza, resistenza e minaccia ad un Pubblico Ufficiale, danneggiamento di beni dello Stato, lesioni personali e porto abusivo di oggetto atto ad offendere ed è stato rinchiuso nel carcere di Ragusa. L’altro uomo, sfuggito alla cattura, è ricercato.

Minorenni, ladri di bicicletta, arrestati a Scoglitti

PoliziaSono ritenuti i responsabili del furto, all’interno di un’abitazione del centro urbano di Scoglitti, di due biciclette. In piena notte hanno scavalcato la recinzione della villetta e hanno asportato una mountain bike ed una bici da passeggio. La Polizia ha intercettato i due ragazzi di 15 e 16 anni che pedalavano verso Vittoria. La Procura della Repubblica presso il Tribunale per i Minorenni di Catania ha disposto la traduzione presso l’Istituto Penale per Minori di Catania.

VERDE PUBBLICO A MARINA DI RAGUSA

verde 2Il consigliere comunale del gruppo insieme, Angelo La Porta, si sofferma sulle condizioni della piazzetta Nicolas Green, lamentando che “nonostante in questi giorni alcuni cittadini in modo volontario l’hanno  ripulita, vi regna il degrado e l’incuria”. La Porta denuncia anche la condizione della piazzetta di via Amalfi, della rotatoria balcone Mazzarelli, della rotatoria di via Putignano e via Donnalucata, dell’area di via Portovenere, del parco Giovanni Paolo secondo, di alcune ville comunali  e altre aree a verde della città e si chiede se fosse stato necessario “il prato inglese e quattro alberi di cocus nelle aiuole del lungomare Andrea Doria, visto il degrado che regna in altri siti della città”?

COSTITUITA A RAGUSA SOCIETA’ PER ATTUARE IL PROGETTO DELLA METROPOLITANA DI SUPERFICIE

La stazione ferroviaria di RagusaE’ stata costituita la “Società per la mobilità alternativa”, composta da 53 soci della società civile, professionisti, imprenditori, personalità della classe dirigente ragusana, gente comune, un nutrito gruppo di ferrovieri ed ex ferrovieri. “Ci siamo imposti – dice Franco Cilia, presidente del comitato che ha portato alla costituzione della Srl – di collaborare con spirito costruttivo con le istituzioni, a partire dal Comune e dalle Ferrovie dello Stato, affinché questo progetto, pensato circa 20 anni fa dall’ingegnere Fabio Maria Ciuffini (dietro la spinta della Giunta Chessari che restò in carica dal 1994 al 1998) possa realizzarsi”. “Crediamo che un progetto di mobilità alternativa – prosegue Cilia – possa essere apprezzato non solo dai cittadini, ai quali verrà molto più agevole partire dal Carmine e arrivare a Ibla o andare all’ospedale nuovo di Cisternazzi, ma anche e soprattutto dai turisti che partendo dal quartiere barocco potranno visitare agevolmente la città, il centro storico, fino ad arrivare a Donnafugata, godendo di scorci suggestivi”. L’infrastruttura avrebbe una decina di fermate: stazione di Ibla, Carmine (per collegare Ragusa superiore al quartiere San Paolo a Ibla), Ospedale Arezzo, via Alfieri (ex campo Boario), stazione centrale, viale Colaianni, Le Masserie, Zona Industriale, Ospedale Puntarazzi, Donnafugata.

CNA RAGUSA, COOPERAZIONE TRA LE IMPRESE DI ITALIA E TUNISIA

La conferenza finaleE’ stato costituito un distretto produttivo composto da Pmi del settore artigianale localizzate nei territori di Ragusa, Trapani, Agrigento, Bizerte, Ariana, Manouba, Nabeul e Tunisi. Il distretto è stato dotato di un patto di sviluppo triennale e di una forma organizzativa condivisa. Una piattaforma tecnologica avanzata mette in collegamento gli associati tra di loro e il distretto con i mercati globali consentendo di massimizzare l’efficienza delle catene di fornitura e dei canali di commercializzazione. Le eccellenze produttive sono state legate allo sviluppo turistico dei loro territori tramite la creazione di pacchetti turistici integrati che prevedono la visita congiunta di siti di interesse e delle aziende. Attraverso azioni di ricerca, animazione territoriale, comunicazione e assistenza, sono stati realizzato 22 programmi di scambio e di affiancamento tra imprese tunisine e siciliane per la condivisione di buone prassi di gestione e produzione, trasferimento di know how, business skills. 16 imprenditori tunisini e altrettanti siciliani hanno identificato concrete opportunità di collaborazione transfrontaliera, firmando i relativi accordi di cooperazione. Sono queste alcune delle risultanze della conferenza finale che ha riguardato i progetti Dasf (“Artigiani senza frontiere”) ed Entrepart (“Condividere l’esperienza imprenditoriale italiana e tunisina”). I due progetti, con capofila la Cna provinciale di Ragusa, finanziati all’interno del programma di cooperazione transfrontaliera Italia-Tunisia, hanno fatto leva specifica sullo spirito dell’internazionalizzazione. Era presente Antonio Franceschini, responsabile internazionalizzazione della Cna nazionale, che ha parlato di un esempio molto positivo, esportabile anche in altre realtà d’Italia, “perché soltanto attraverso la cooperazione – ha detto – potremo uscire fuori da questa situazione difficile che investe tutto il Paese”. Il partenariato è formato, oltre che dalla Cna di Ragusa, dall’Onat (Ufficio nazionale per l’artigianato in Tunisia), l’Utica (Unione tunisina per l’Industria, il Commercio e l’Artigianato – Regione Ariana) e dalla Camera di commercio e Industria di Bizerte, oltre che dalle Cna provinciali di Agrigento, Siracusa e Trapani. Ad avviare i lavori è stato il segretario provinciale Cna Ragusa, Giovanni Brancati. A portare i saluti istituzionali Giuseppe Santocono, presidente provinciale Cna Ragusa, Faouzi Ben Aissa, presidente Camera di commercio Nord est Bizerte, Moncef Ben Jemaa, presidente Utica Ariana, Piero Giglione, segretario della Cna provinciale di Agrigento, Maria Iangliaeva Gallitto, vicepresidente della Cna provinciale di Siracusa. Sono poi intervenuti Cristina Dragoi, coordinatore di entrambi i progetti, che ha parlato degli obiettivi e dei risultati ottenuti, Rosario Alescio, esperto sviluppo locale e distretti produttivi, che si è soffermato su “L’esperienza distrettuale e le prospettive a regime”. A chiudere la prima parte dei lavori è stata Leila Messelati, coordinatrice tecnica del progetto Dasf per il partner Onat. Lo stesso hanno fatto, nella seconda parte degli interventi, Gianpaolo Miceli, in rappresentanza della Cna provinciale di Sirausa, e Afif Jrad, coordinatore tecnico del progetto Entrepart per il partner Onat.

IRREGOLARITÀ NELLA GESTIONE DI DENARO PUBBLICO – A MODICA DENUNCIATI SEI FUNZIONARI SCOLASTICI E UN IMPRENDITORE

 

IMAG0664aI finanzieri del Comando Provinciale di Ragusa hanno concluso una complessa indagine che ha portato al deferimento alla Procura della Repubblica di sei funzionari di un istituto scolastico modicano, ritenuti responsabili della irregolare gestione di denaro pubblico nell’esercizio delle loro funzioni. Le Fiamme Gialle della Tenenza di Modica hanno accertato la responsabilità dei pubblici dipendenti per i reati ipotizzati di abuso d’ufficio, frode nelle pubbliche forniture, turbata libertà degli incanti e truffa aggravata in concorso. Per lo stesso motivo, i soggetti sono stati inoltre deferiti alla Corte dei Conti per la valutazione del danno erariale, stimato in oltre 55.000 euro.

 

SEQUESTRATA AD ACATE UN’ATTIVITA’ DI RIPRODUZIONE ILLECITA DI MARCHI CONTRAFFATTI

IMAG0572I finanzieri del Comando Provinciale di Ragusa hanno sottoposto a sequestro un’attività dedita alla produzione di capi d’abbigliamento riportanti marchi protetti da diritti di privativa industriale, di cui il titolare non era in possesso. Sono stati individuati 250 marchi registrati illecitamente riprodotti, tra cui quelli riguardanti noti campionati e squadre di calcio, case automobilistiche, case motociclistiche e cantanti. L’impresa, avente sede ad Acate, anche a livello internazionale, grazie all’utilizzo di numerose piattaforme informatiche, tutte sottoposte a sequestro, attraverso le quali ha gestito la pubblicizzazione e le prenotazioni dei prodotti. In particolare, sono stati oscurati 2 siti web, vari social network (facebook, instagram, twitter), programmi di messaggistica istantanea (whatsapp, telegram) e 2 applicazioni per smartphone. Inoltre, sono state sequestrate dai finanzieri varie attrezzature utilizzate per l’attività illecita (tra cui plotter, presse, ricamatrici e pc), migliaia di adesivi riportanti marchi contraffatti da stampare a caldo sui capi d’abbigliamento, 5 mila capi d’abbigliamento già riportanti marchi contraffatti, 60.000 file di grafica riportanti i marchi contraffatti, “scaricati” dal mondo del web e ridefiniti per la stampa digitale da grafici professionisti. Il titolare dell’impresa è stato denunciato alla Procura della Repubblica di Ragusa per contraffazione.

Ragusa, pubblicate graduatorie definitive asili nido comunali

VIA SPADOLASono pubblicate le graduatorie definitive dei bambini per le ammissioni agli asili nido comunali nell’anno scolastico 2016/2017. Le graduatorie possono essere visionate presso l’Ufficio Asili Nido del Comune di Ragusa in Via M. Spadola, 56 – 4° piano con il seguente orario: lunedì, mercoledì, venerdì dalle ore 10 alle ore 12. In ciascuno degli asili nido sarà effettuato il tempo prolungato, secondo i posti previsti, pertanto in ognuna delle strutture educative saranno ammessi prioritariamente i bambini frequentanti ed i bambini per i quali i genitori hanno richiesto l’orario prolungato (ore 16) fino al completamento di tali posti. Per i rimanenti posti saranno ammessi i bambini per i quali i genitori richiedono l’orario corto (fino alle ore 14).

DUE ORDINANZE DEL TAR A FAVORE DEL COMUNE DI RAGUSA

comune-di-ragusa-2Il Tribunale Amministrativo di Catania ha rigettato la domanda cautelare chiesta dalla Ls Group Nature Projects nel ricorso proposto contro il diniego del Comune di Ragusa per la realizzazione di un’area attrezzata in Contrada Branco Grande-Randello, in considerazione del dubbio di conformità relativo alle opere da realizzare rispetto agli strumenti di pianificazione urbanistica. Il Tar ha rigettato anche la domanda cautelare chiesta dall’A.T.I., costituita dalle Cooperative Cos, Vis e Agape, nel ricorso proposto contro il Comune di Ragusa per l’annullamento dell’aggiudicazione del servizio socio-psico-pedagogico nelle scuole dell’infanzia, nelle scuole primarie e nelle scuole secondarie di primo grado del Comune di Ragusa.

ELETTA A RAGUSA MISS MAMMA

IMG_0456Rossella Mazziotta si aggiudica la selezione regionale di miss mamma. Sul podio anche Patrizia Salerno, con la fascia romantica, Stefania Parisi, fascia sportiva, Manuela Nicita, miss chic, Angela Ganci miss sprint,  Katia Ruta, miss fashion, Arianna Sudano, con il premio eleganza, Cinzia Cappitta, riconoscimento con miss mamma solare e Gianna Cassarino, miss gold. La manifestazione ideata da TE.MA. organizzazione spettacoli, si è svolta nell’area esterna del centro sportivo Vitality di Ragusa con la supervisione di Oriana Chiarenza. Il concorso nazionale di bellezza e simpatia era riservato a tutte le mamme di età compresa tra i 25 e i 45 anni e, con fascia “Miss Mamma Italiana Gold”, per le mamme dai 46 ai 55 anni.

SCOPERTI GLI AUTORI DEL FURTO ALLA PISCINA COMUNALE DI MODICA

PoliziaLa Polizia ha denunciato gli autori del furto che qualche giorno fa era stato perpetrato presso la piscina comunale di Modica. Si tratta di M. M. di anni 22, di origini vittoriesi, con pregiudizi di polizia in materia di  stupefacenti e per reati contro il patrimonio, e del minorenne modicano G. D. di 17 anni, ex studente disoccupato. I fatti risalgono a domenica scorsa quando i due con un piede di porco forzavano la porta della Piscina, saccheggiavano il distributore delle bevande asportando la somma di 300 euro circa in monete. I due ladri si erano appropriati anche di un notebook ed un monitor da p.c. poggiati sul bancone, ma venivano ripresi dal sistema di videosorveglianza.

Calcio a 5, Marcello Mittelman riconfermato tecnico del Città di Scicli

marcelo mittelmanMarcelo Mittelman è stato riconfermato alla guida tecnica del team campione di serie C2, che quest’anno dovrà affrontare un torneo impegnativo come quello di C1. “Sono contento – ha dichiarato il tecnico del Città di Scicli C5 – perché con questa riconferma si potrà continuare il lavoro iniziato la stagione scorsa. Poi Scicli è la mia seconda casa, quindi non potrei aver chiesto di meglio”.

A MODICA DENUNCIATO UN DIPENDENTE PUBBLICO PER INDEBITA FRUIZIONE DEL CONGEDO PER ASSISTENZA DISABILI

guardia-di-finanza-gdf-117I finanzieri del Comando Provinciale di Ragusa hanno denunciato alla Procura della Repubblica un dipendente di un istituto scolastico modicano per aver indebitamente beneficiato del congedo straordinario retribuito per assistenza al genitore disabile. L’indagine, avvalorata da sopralluoghi, pedinamenti e appostamenti, ha permesso di accertare che, diversamente da quanto falsamente dichiarato dal dipendente pubblico, il genitore non faceva parte del proprio stato di famiglia, in quanto, di fatto, risiedeva da solo in un’altra abitazione. Nessuna convivenza (requisito necessario per l’ottenimento del congedo retribuito), nessuna assistenza continuativa verso l’anziano genitore disabile, ma perfetta puntualità nel riscuotere l’assegno mensile. L’uomo, un modicano di anni 65, di professione assistente amministrativo, non ha avuto scrupoli ad assentarsi dal proprio posto di lavoro per oltre un anno dietro l’apparente necessità di dover assistere il proprio genitore anziano disabile, addirittura dichiarando, con un cambio di residenza “ad hoc”, di convivere con il padre per prestargli continuativamente amorevoli cure. La verità, invece, scoperta dalle Fiamme Gialle, è l’ennesimo caso di truffa ai danni dello Stato ma, soprattutto, di abbandono e irriconoscenza verso un genitore malato. Troppa fatica e troppo disturbo prendersi cura di un genitore disabile, oramai un peso da affidare ad altri, ma occasione di guadagno che non è stata ignorata dal soggetto che ora dovrà rispondere di un reato grave e restituire quanto indebitamente percepito. Infatti, il soggetto è stato denunciato all’Autorità Giudiziaria per falsa attestazione e truffa nei confronti dello Stato per avere indebitamente conseguito undici mensilità di stipendio per un totale di circa quindicimila euro. Inoltre, verrà inviata apposita segnalazione alla Corte dei Conti per il recupero delle somme indebitamente percepite e sarà disposta dall’istituto scolastico la sospensione del beneficio.

VILLA PENNA A SCICLI CONCERTO DI CARLO MURATORI

cd-book sale su piattaforme digitaliElio Vittorini la definì “la più bella di tutte le città del mondo”. Il prossimo 30 luglio alle 21 ospiterà il nuovo concerto di Carlo Muratori. Il barocco di Scicli farà da cornice all’appuntamento con l’artista siciliano e al suo ultimo lavoro discografico “Sale”. Un cd book edito da Le fate, con testi e musiche di Muratori e la produzione artistica di Stefano Melone, che contiene brani inediti accanto a incursioni nei canti popolari dell’800, con temi che spaziano dallo sbarco di Marsala, ai Fatti di Bronte, dal brigantaggio fino all’emigrazione, alle superstizioni, alle credenze religiose e alla lotta alla mafia. Prezzo del biglietto di ingresso: 10 euro; bambini al di sotto dei 12 anni prezzo ridotto: 5 euro. Dopo Scicli, Carlo Muratori sarà impegnato il 13 agosto al Milo Fest diretto da Franco Battiato.

Conferenza a Marina di Ragusa sul referendum costituzionale

Locandina (11)Il centro studi “ Feliciano Rossitto”, il Movimento Ecclesiale di Impegno Culturale , la “ Fabbrica del Bene Comune e  l’ associazione  “ Itinerari”, hanno voluto creare una occasione di studio e di confronto sereno,  tra  le ragioni di quanti sostengono il progetto di Riforma della costituzione e quelle di quanti avversano le proposte di revisione costituzionale di 47 articoli su 139 della nostra  legge fondamentale. La discussione che verrà introdotta da Giorgio Massari (UniPegaso) e da Francesco Raniolo (UniCalabria), vedrà come protagonisti: il prof. Stefano Ceccanti, professore di diritto pubblico comparato alla Sapienza di Roma e presidente del comitato per il Si della Toscana, ed il prof. Federico Sorrentino, prof. Emerito di diritto costituzionale, esponente del comitato per il No. La conferenza si svolgerà Sabato 30 luglio alle ore 20.30 presso il circolo Nautico Andrea Doria, lungomare Andrea Doria a Marina di Ragusa.

Domenica pomeriggio, Punta Braccetto nel caos

2016 07 24 punta braccettoI parcheggi chiusi e l’assenza di controllo da parte della Polizia municipale di Ragusa hanno provocato il caos nel traffico veicolare della frazione balneare di Ragusa. La circolazione delle auto è rimasta bloccata per un’ora.

Cine Arena Teatro Giardino d’estate a Casuzze

 

giardino estate casuzzeLunedì 25 luglio alle ore 21,30 verrà proiettato Revenant. Martedì 26 luglio ci saranno due proiezioni: alle 20,45 Kung Fu Panda 3 e alle 22.45 Nemiche per la pelle. Mercoledì 27 luglio L’uomo che vide l’infinito. Giovedi 28 Irrational man. Venerdì 29 Il ponte delle spie.

AUTISMO UN PROGETTO PER MODICA E SCICLI

autostopL’associazione  di volontariato  San Michele Arcangelo, partecipa al bando FIA con un progetto denominato AUT-O-STOP da trecento mila euro. Il progetto, finalizzato ad erogare servizi di assistenza a 360 gradi per quei nuclei familiari interessati da casi di disturbi dello spettro autistico, attraverso due sportelli informativi a Modica e Scicli ed un laboratorio psico-educativo. In concreto verranno messi a disposizione diversi servizi di assistenza e riabilitazione, unitamente ad attività mirate a reintegrare i soggetti autistici in un contesto di vita normale, pur rispettando quelle componenti tipiche del disturbo in questione che, per natura, richiedono attenzioni ben precise, piccole sfumature da non sottovalutare, ma che si presentano come un ostacolo a quello che è il concetto di ‘normalità dell’esistenza’. “Oggi il  problema si presenta su molteplici aspetti, dall’assistenza extrascolastica , alla formazione interna degli operatori nelle strutture educative, che sappiamo essere  piuttosto carente , non certo  trascurabile quello di non riuscire quasi mai a trovare ambienti adatti ai bambini autistici  – spiegano Simona Cannizzaro Psicologa  e  Vanessa Napolitano educatrice, e responsabili dell’equipe  – i ragazzini che hanno questo tipo di disturbo non amano spazi troppo colorati o rumorosi, hanno bisogno di tranquillità, spesso le scuole non sono attrezzate per loro . Ci siamo  impegnati  concretamente per creare ambienti completamente adatti a loro ed alle loro esigenze, così da farli sentire a proprio agio “. All’interno degli spazi del laboratorio AUT-O-STOP pensato per accogliere i (piccoli e grandi) beneficiari del progetto, saranno impiegati professionisti del settore con il compito di applicare quei metodi scientificamente riconosciuti , che accompagnino per mano i soggetti verso la cosiddetta vita normale. Le attività principali saranno arricchite da co-terapie  che abbracciano i vari rami della psicologia riabilitativa, dall’ arte terapia alla musico terapia fino alla pet terapy (terapia che si avvale dell’aiuto degli animali). Sono stati già firmati  protocolli d’intesa con diverse associazioni. Il 5 Settembre 2016 i servizi saranno operativi tutti i giorni a Modica in via Resistenza Partigiana vicolo Scelba 54  ed a Scicli in via Giulio Cesare 14.

Scroll To Top
Descargar musica